Statuto dell’associazione

ART. 2 – Scopo e attività

IMG_0123

Per scaricare lo statuto in versione integrale, in pdf, cliccare qui:
UBUNTU_ASSOCIAZIONE SEMPLICE_statuto def_1
«UBUNTU», nella cultura Xhosa del Sud Africa, significa: “Io sono perché NOI siamo”, celebrando le differenze e onorando la comune umanità.
Viviamo un periodo storico di grandi sfide e crediamo che una delle vie di uscita sia creare collaborazioni, tra persone, associazioni, istituzioni, lavorando e collaborando in rete, ognuno con la propria specificità, perché crediamo con fiducia che un mondo più equo e sostenibile per tutti si possa creare insieme, integrando saperi, culture e tradizioni antiche con le nuove scoperte della scienza.
UBUNTU IN MOVIMENTO” è un’associazione culturale senza scopo alcuno di lucro che ha come obiettivi:
  1. promuovere e diffondere la conoscenza e la pratica della Movement Medicine, una tecnica di consapevolezza e di sviluppo del potenziale umano, basata sulla connessione tra corpo, mente e cuore, nata in Inghilterra con Ya’Acov e Susannah Darling Khan;
  2. promuovere e diffondere la conoscenza e la pratica della Movement Medicine, come strumento del prendersi cura di sé per tutte le persone, di ogni provenienza e appartenenza culturale;
  3. promuovere e diffondere la conoscenza e la pratica della Movement Medicine, come strumento di consapevolezza, di gestione dello stress, di sviluppo di resilienza e di intelligenza emotiva, per gli individui e per gli operatori che si prendono cura degli altri in vari ambiti, come sanitario, umanitario e della cooperazione internazionale;
  4. promuovere e diffondere la consapevolezza del ciclo mestruale come strumento di empowerment per le donne;
  5. promuovere e diffondere la consapevolezza della complementarietà e integrazione di varie tecniche e conoscenze di sviluppo umano, individuale e collettivo, come costellazioni familiari, tecniche di meditazione, arte in tutte le forme espressive, in vari ambienti sociali, conciliando la pratica fisica con l’aspetto culturale di queste discipline;
  6. creare una comunità aperta di persone che, consapevoli della propria unicità e dei propri doni e talenti, sostengano e supportino altre persone, nel loro essere speciali e unici, in un’ottica di inclusione;
  7. promuovere e diffondere la cultura della resilienza, della transizione economica, della sostenibilità;
  8. avviare collaborazioni con persone specializzate in tutti i settori, al fine di creare relazioni che avviino processi di vera integrazione sociale: la Movement Medicine, infatti, lavora sull’aspetto relazionale, che presuppone rapporti integrati con se stessi, con gli altri, e con l’ambiente.

Per portare la conoscenza della Movement Medicine e delle altre discipline promosse l’Associazione potrà:

  1. organizzare e gestire corsi pratici sulle tematiche associative, individuali e di gruppo, presso palestre, centri specializzati, associazioni, organizzazioni private e pubbliche, organizzazioni non governative, istituzioni, scuole, aziende, stazioni climatico-termali, agriturismi, alberghi, centri di estetica e altri luoghi idonei;
  2. sviluppare e gestire percorsi formativi e didattici per docenti di ogni ordine e grado;
  3. sviluppare e gestire percorsi formativi e didattici per bambini, disabili, anziani, pazienti, famiglie, mamme in attesa, mamme e figlie;
  4. organizzare e gestire percorsi ed eventi di approfondimento sulla conoscenza teorico-pratica della Movement Medicine, delle mestrualità e delle altre discipline promosse, nonché seminari di Movement Medicine e meditazioni in movimento dal vivo e seminari e conferenze di Movement Medicine per il dialogo con altre pratiche, nonché altre attività e manifestazioni di tipo divulgativo/informativo sulle tematiche istituzionali;
  5. organizzare e gestire seminari, laboratori e percorsi di Movement Medicine, mestrualità e altre discipline promosse, nelle imprese;
  6. produrre e/o diffondere materiali informativi e/o divulgativi, anche di natura editoriale e multimediale, atti a disseminare la conoscenza delle tematiche istituzionali e/o a promuovere le attività associative;
  7. svolgere ogni altra attività atta a raggiungere le finalità istituzionali di cui al presente articolo nel rispetto della normativa vigente.

 

L’Associazione potrà collaborare e/o cooperare e/o realizzare progetti con ogni organismo pubblico e privato, e potrà altresì ricevere contributi da Enti Pubblici e Privati, ed accettare donazioni, lasciti ed altre elargizioni.

L’Associazione potrà inoltre svolgere attività commerciali, economiche e finanziarie necessarie alla realizzazione degli scopi sociali, purché ausiliarie; potrà anche costruire, acquistare e alienare beni mobili ed immobili, nonché assumere e organizzare ogni altra iniziativa in linea con le proprie finalità, purché conforme alle normative vigenti.

 

Annunci